IP e Whois: fattori di penalizzazione di un network

Scritto il January 22, 2008
Categoria: Hosting e domini, Motori di ricerca, SEO, Webmaster | Lascia un commento

ip whois network
I motori di ricerca, soprattutto Google, valutano centinaia di fattori per determinare la qualità e il posizionamento di un sito web.
Alcuni dei fattori da non sottovalutare sono: IP del server e Whois.
Partiamo per gradi analizzando l’IP del server web dove è ospitato il sito (hosting), le informazioni ricavate dal whois di un nome a dominio (intestatario), e il fattore di penalizzazione di tutto il network di siti appartenenti ad un unico webmaster.

IP del server
Un ottimo SEO crea un network di siti per acquisire sempre più visite e rigirarle all’interno del network stesso tramite banner e link.
Analizzando i link possiamo affermare che un sito a pr elevato non passerà PR di qualità ad un sito a pr0 avente IP uguale; il crawler del motore di ricerca assocerà l’IP dei siti alle informazioni del whois.
Il consiglio è avere un network di siti sparso su diversi hosting magari con nazionalità diversa.

Informazione del whois
Un webmaster oltre ad avere i siti su diversi IP deve valutare il whois, ovvero, bisogna evitare di intestare tutti i domini alla stessa persona.
Il problema si pone quando i siti del network non siano siti di qualità.
Per scavalcare il problema prendete in prestito i nominativi di un parente o un amico.

Penalizzazione di un network
La penalizzazione di un network avviene se tutti i siti sono di pessima qualità: siti spazzatura fatti solo per guadagnare.
Nel caso in cui si decide di mantenere ip e whois uguale, si consiglia di non collegare tra di loro i siti “buoni” con quelli “cattivi” e cercare di mantenere con costanza nel tempo la qualità dei siti buoni.

Commenti

Lascia un commento